LA MISERICORDIA E LA PARROCCHIA DELL’ANTELLA RACCOLGONO MATERIALE PER LA POPOLAZIONE UCRAINA

2 Marzo 2022
UCRAINA-AIUTI-MISERICORDIA.png

In particolare si raccolgano alimenti in scatola, farmaci non scaduti, vestiti invernali e coperte

La Misericordia e la parrocchia dell’Antella si mobilitano per la raccolta di aiuti da inviare alla popolazione ucraina.

Dal 1 marzo, e fino alla fine dell’emergenza a causa della guerra, in orario 9-13 e 15-18 (chiuso sabato e domenica) sarà possibile recarsi presso la sede della Misericordia per consegnare generi alimentari in scatola a lunga conservazione, farmaci non scaduti, vestiti e indumenti invernali, coperte per ripararsi dal freddo.

QUESTI I GENERI E OGGETTI CHE NECESSITANO:

1) GENERI ALIMENTARI DI LUNGA CONSERVAZIONE: pasta, sugo, riso, legumi, carne, tonno ed altri prodotti in scatolette, olio di olive e di girasole. Alimentazione (omogenizzati, frutta secca…) e i pannolini per i bambini.

2) FARMACI: emostatici, antidolorifici, anticoagulanti, antistaminici, antinfiammatori, antipiretici. VAC apparecchi e ricambi; kit per sutura e per il trattamento delle ferite; bisturi monouso sterili ghiaccio istantaneo, acqua ossigenata, disinfettanti (presidi medico chirurgici) e per le mani; benda (coesiva, orlata, elastica, oculare, all’ossido di zinco), compressa garza 16 strati sterile 10×10 e compresse TNT sterili e non sterili; medicazione sterile; cerottini sutura, guanti monouso e chirurgici sterili. I pannoloni per gli adulti.

3) INDUMENTI INVERNALI E OGGETTI: coperte di lana e le coperte isotermiche (oro); i letti (brandine) pieghevoli con materasso (20-40 pz.); i materassi, i cuscini, la biancheria per il letto; i generatori di corrente a gasolio (5-10 kW); le motoseghe (lama 70 cm.).

4) PRODOTTI PER L’IGENE: bagnoschiuma, shampoo, sapone liquido per le mani, assorbenti. I detersivi liquidi per la lavatrice e per la pulizia ecc.

Il materiale raccolto giungerà a destinazione in Ucraina grazie al corridoio speciale organizzato dal coordinamento delle Misericordie fiorentine in coordinamento con la Prefettura di Firenze dove il Prefetto Valerio Valenti ieri ha riunito tutti gli enti del settore che possono assicurare gli aiuti umanitari, in loco e a Firenze, per tutta la popolazione ucraina in raccordo con il Consolato Ucraino a Firenze.

La Solidarietà della Misericordia dell’Antella al popolo ucraino è stata espressa dal Governatore Paolo Nencioni a Oxana Polataitchouk (nella foto qui sotto), assistente del Consolato onorario di Ucraina a Firenze che ha partecipato alla Marcia per la Pace di domenica pomeriggio a Bagno a Ripoli indetta dal Comune, e alla quale la Misericordia ha partecipato con alcuni dei suoi volontari, oltre a riprendere integralmente in video la marcia, che è ora visibile sul canale YouTube della Misericordia.

Il Governatore ha anche consegnato al Sindaco Francesco Casini l’appello alla pace di Papa Francesco.

“Ci sono valori non negoziabili – afferma Domenico Giani  Presidente della Confederazione Nazionale delle Misericordie – ci ha ricordato San Giovanni Paolo II ‘la pace, è un bene da promuovere con il bene’. E non a caso la mobilitazione nelle nostre città vuole rappresentare anche questo, in una iniziativa che non si ferma per il solo incontro ma che diventa un cammino per continuare la nostra opera che è storia di volontari da 8 secoli. Per noi è importante ricordare che la pace si costruisce attraverso la solidarietà creando un processo di sviluppo giusto che promuova tutti i diritti umani necessari per tutelare la dignità della persona. Ciò che sta accadendo ai confini tra Ucraina e Russia è una pagina di un brutto libro che l’umanità ha già letto e che non vogliamo continuare a leggere”.

“Non possiamo restare con le mani in mano di fronte alla guerra ed alle decine di migliaia di persone, soprattutto donne e bambini, che stanno fuggendo dalle loro case – dice il presidente della Federazione regionale delle Misericordie, Alberto Corsinovi – I toscani sono un popolo generoso e lo stanno dimostrando già in queste ore: alle nostre sedi arrivano tante telefonate di persone che chiedono come potersi rendere utili e di cosa c’è bisogno; qualcuno offre ospitalità, molti si dicono pronti a donare abiti, cibo, denaro. Noi, come sempre, ci mettiamo a disposizione delle nostre comunità e, in questo caso, della loro generosità. E mentre preghiamo per la pace, offriamo un contributo concreto per aiutare chi fugge dalla guerra.”

“Di fronte al terribile conflitto tra Russia e Ucraina che sta colpendo civili innocenti – dice Andrea Ceccherini, presidente del Coordinamento delle Misericordie dell’area fiorentina – non possiamo rimanere indifferenti: mettiamo a disposizione quello che abbiamo, mezzi, l’esperienza e l’impegno dei nostri volontari, la rete dei nostri ambulatori, nello spirito di solidarietà, assistenza e mutuo soccorso che contraddistingue da sempre le associazioni di volontariato. Il nostro è un piccolo contributo, ma la pace si costruisce anche attraverso i piccoli gesti di solidarietà, che possono innescare una catena virtuosa di generosità”.

Emergenza Ucraina

logo Misericordia

 

Orari

Lun – Ven
8:00 – 19:00
Sab / Dom / Festivi
Chiuso

 

Contatti

Fax: +39 055 6560044

© 2022 Confraternita di Misericordia di S. Maria all’Antella O.d.V.